È facile entrare su Instagram e… rimanerci male. Tutti super-popolari. Come si fa?

Sorpassiamo subito il soggetto dei bot e altri trucchi a cui abbiamo già dedicato un articolo qui .

Saltiamo anche il linguaggio di legno:“passione, impegno, costanza..etc.”

Passi da fare:

1.L’atteggiamento

Il tuo profilo Instagram non è solo una pagina di un’app popolare. È la vetrina virtuale della tua azienda. È la tua possibilità di raggiungere il mercato nazionale e quello estero senza consulenti e esperti pagati profumatamente.

2.Trova la tua nicchia

Le attività fatte a caso portano a risultati a caso. Ergo l’importanza dei tuoi hashtag. L’obbiettivo dei hashtag è proprio quello di mettere un po’ di ordine. Se cerco un divano e trovo una foto di una porta, non solo scarto la foto ma non visito neanche il profilo. Indirizza il tuo cliente ideale.

3.Sviluppo

Non bastano 10 foto per tenere i leads interessati al tuo profilo. Quando le foto sono belle, ti viene istintivamente di guardare di più, di approfondire…

4.Coerenza

Se sei un tour operator metterai tante foto di viaggi, ma non fotografare qualsiasi angolo di strada. Se sei un’azienda food non mettere anche la foto di un fazzoletto (a meno che non sia qualcosa di eccezionale).

5.Bellezza

Le foto mosse, fatte di fretta, prese da internet, impersonali dicono poco e niente. Il poco e niente influenza il fatturato poco e niente.

Pronti ad allestire la vostra insta-vetrina?

Please follow and like us:

Enjoy this blog? Please spread the word :)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi