Happy World Nutella Day!

Anno dopo anno il 5 Febbraio diventa sempre più social-delizioso! Infatti, oggi festeggiamo World Nutella Day!

Lo sapevate che non è una iniziativa partita dalla casa Ferrero? 😳

Avete mai amato qualcosa talmente forte che avete addirittura pensato che meritasse una giornata mondiale? 

Nel 2007, una blogger americana di nome Sara Rosso amava Nutella® tanto da fondare il 5 Febbraio la Giornata Mondiale della Nutella®.

Quindi a partire dal 2007, la Rosso è riuscita di radunare milioni di utenti su un unico sito (quello creato da lei ovviamente) per scambiarsi ricette, consigli d’utilizzo, ricordi legati alla Nutella.

Fino al 2013 tutto scorre liscio, il sito diventa un contenitore di ispirazione a base di Nutella in migliaia di forme, è sempre più popolare – i dati parlano : più di 40k follower sulla pagina Fb e intorno a 7k su Twitter. Niente male se ci ricordiamo che è una forma di pubblicità gratis senza nessun tipo di sponsorizzate e basata sul concetto di lovemark e passaparola. ( Dio regalaci anche a noi una Sara Rosso! 🙏 🙏 )

Maggio 2013. 

La blogger Rosso riceve una lettera da parte della storica azienda di Alba. Non sono le tante grazie ma la richiesta di porre fine al Nutella Day, con tanto di azioni legali.

Come reagisce la sg. Rosso che ben conosceva il potere della comunicazione sui social?

Informa la chiusura del sito in seguito alla lettera ricevuta. Con un messaggio chiaro ed emozionale. Vediamo insieme un frammento:

“Sette anni fa, al primo World Nutella Day, non avrei mai pensato che l’idea di dedicare una giornata alla crema di nocciole avrebbe raggiunto così tante persone. Ho visto crescere l’evento da poche centinaia di blogger che pubblicavano le loro ricette fino a migliaia di persone che twittano, pubblicano su Pinterest le ricette e lasciano su Facebook il proprio contributo. Sono state scritte canzoni, girati cortometraggi, provate nuove ricette e scattate foto. La lettera di diffida mi ha sorpresa e un po’ delusa, dopo tutto questi anni in cui ho avuto contatti ed esperienze positive con diversi dipendenti di Ferrero, con i loro responsabili delle PR e della brand strategy: ho sempre cercato di collaborare e lavorare insieme per celebrare un prodotto che (fino ad oggi) ho mangiato.”

Conseguenze:

Oscurare un sito va oltre uno spazio sul web che non c’è più. Oscurare il sito significa che il lavoro di condivisione creativa di tutti gli utenti è stato inutile. Una community consolidata in sette anni che sparisce in un secondo. Foto, video, ricette, ricordi, tutto cancellato in un secondo. PER SEMPRE.

Come ha reagito il mondo social?

Boycott World Nutella Day

Per usare un eufemismo diremmo – “non molto bene” . Abbiamo menzionato che è uno dei casi di EPIC FAIL AZIENDALI più famosi al mondo? Praticamente, i fan si sono riuniti, minacciando di boicottare a livello mondiale il marchio. Addirittura di ri-battezzare la Giornata Mondiale della Nutella nella Giornata Mondiale della Crema-di-nocciole-che-non-si-può-nominare.

Conclusione:

Pochi giorni prima dell’ultimatum, la Ferrero “si considera fortunata ad avere fan di Nutella così devoti e leali come Sara Rosso.” sul sito ufficiale e fa mea culpa.

Diffendere il proprio marchio è più che comprensibile ma farlo dopo sette anni di ritardo e nei confronti di chi spende del suo tempo per sviluppare una pubblicità positiva è poco credibile. Alla fine, la dolcezza della famosa crema è riuscità a instaurare la pace. 

 

Please follow and like us:

Enjoy this blog? Please spread the word :)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi